Progetto educativo

La nostra scuola si pone come:
scuola cattolica aperta all’universalità ma attenta alle particolarità, riconoscendo ciò che di speciale è il singolo, in quanto individuo unico e irripetibile, portatore di ricchezze e potenzialità che vogliono essere “liberate” per realizzarsi.
Assicurare l’identità cattolica richiede che la scuola tenda a garantire un apprendimento alla luce della giustizia, della libertà, della verità, della carità. Tutto ciò si traduce nell’aiutare gli allievi a sapere, saper fare e saper essere fino a confermare quell’habitus nel quale emergano i valori fondanti la persona, insieme ad una crescente consapevolezza delle proprie risorse e delle proprie capacità.
Il processo formativo è mirato all’educazione integrale della persona ed alla sua crescita in tutte le dimensioni. Ogni allievo verrà pertanto aiutato nella sua formazione:
– psico-fisica : per favorire un equilibrato e armonico sviluppo della propria corporeità;
– affettiva: per scoprire il valore e la ricchezza della reciprocità nel rapporto interpersonale;
– sociale: per aprirsi gradualmente e attivamente alla complessità dei problemi sociali;
– intellettuale: per acquisire conoscenze, abilità e competenze che consentano a ciascuno di agire in maniera matura e responsabile.
In tale prospettiva, si intende stabilire tra tutti i soggetti una costruttiva relazione educativa che, pur nell’asimmetria dei ruoli e delle funzioni tra docente e allievo, implichi l’accettazione incondizionata l’uno dell’altro, così come si è, per quel che si è, al di là di ciò che si possiede o della carica che si riveste.
Nella relazione educativa ci si prende cura l’uno dell’altro come persone: l’altro ci sta a cuore e si sente che il suo bene è, in fondo, anche la realizzazione della nostra stessa felicità.